In offerta!

MODEM FASTGATE RTV1907VW-D228 WIFI FASTWEB-G74HP1 ADSL FTTC 300 Mbps Offerta

25,48

1 disponibili

Descrizione

 FASTGate è il nuovo modem router su cui Fastweb ha deciso di puntare moltissimo per il nuovo corso. Si tratta di un dispositivo dalle caratteristiche interessanti.

L’occasione dell’attivazione di una nuova linea domestica ci ha permesso di mettere le mani sul nuovo modem-router di Fastweb, prodotto che tra tutti i dispositivi analoghi è probabilmente il più degno rappresentante della categoria. Ma, sotto sotto, qualche limite c’è.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Che FASTGate sia un prodotto su cui Fastweb punti molto lo si capisce già apprezzando la confezione di vendita: una scatola realizzata in carta riciclata con appositi scomparti perfettamente ritagliati al suo interno e un tema delle grafiche, con ovviamente il giallo a farla da padrone, molto moderno. Il modem è il protagonista, nascondendosi solo dietro ad un paio di pellicole di protezione trasparenti: lo sviluppo del dispositivo è in verticale e il pulsante di accensione/spegnimento è posto nella porzione posteriore.

Il modem è interamente realizzato in plastica ma ha un design molto piacevole, che dunque non costringe l’utente a dover nascondere il prodotto in qualche remoto angolo della casa come spesso accade in presenza dei prodotti brandizzati dagli operatori.

Il frontale è lucido e in posizione decentrata spiccano tre LED: Stato della linea, Stato del Wi-Fi e WPS, quest’ultimo accompagnato a lato da un pulsante da premere ogni qual volta si decide di aggiungere un device sfruttando questa specifica. In condizioni normali, di default, i LED sono tutti accesi sul bianco ma volendo si può decidere di disattivare l’illuminazione dalle impostazioni del modem; in caso di problemi i singoli LED virano sul rosso (fisso o lampeggiante a seconda dei casi), per poi passare al verde negli istanti in cui il problema si risolve e poi tornare nuovamente al bianco di presenza (o spento nel caso si sia disattivata l’impostazione cui accennavamo in precedenza).

Scarso il senso dei tasti presenti immediatamente al di sopra del pulsante WPS: se premuti si illuminano di verde a conferma dello stato di funzionamento, stato che però si intuisce già con la neutralità del bianco oppure con le luci tutte spente e che, come già anticipato, mostrerebbe chiaramente il rosso in caso di problemi. Insomma, se per il Wi-Fi ci sarebbe anche un minimo di senso logico (almeno per capire se è ON/OFF), per quanto concerne lo stato della linea è pressoché inutile.

Il retro del modem è contornato da una griglia che aiuta a dissipare il calore prodotto nei momenti di utilizzo più estremi e che mai arriva a livelli preoccupanti, anzi si mantiene sempre abbastanza contenuto. In basso vi è la generosa dotazione di porte: ingresso linea telefonica, doppia porta per i telefoni, due porte USB, quattro porte Gigabit Ethernet e ingresso per il cavo dell’alimentatore(corposo). La base è stabile e non si rischia quasi mai di sbilanciare il dispositivo; in corrispondenza delle porte Ethernet la base è “ritagliata” al fine di favorire l’ingresso e lo sviluppo dei cavi.

Hardware di tutto rispetto: per casa e piccolo ufficio è perfetto

Sotto il profilo prettamente tecnico, il nuovo FASTGate di Fastweb è assolutamente al passo dei tempi e propone un hardware in grado di soddisfare appieno le esigenze di velocità di una classica utenza domestica, così come risponde alla stragrande maggioranza delle necessità di un piccolo ufficio. Se i collegamenti Gigabit Ethernet possono infatti sembrare quasi scontati, non si può certo dire lo stesso del corposo sistema a sei antenne integrato all’interno del modem il quale, messo in comunicazione con dispositivi in grado di sfruttare ogni canale, è capace di arrivare ad una velocità di trasmissione in Wi-Fi pari ad 1 Gbps, esattamente come quella raggiungibile tramite collegamento via cavo.

A fare il lavoro sporco ci sono due moduli Wi-Fi: il primo è un 802.11n 2×2@2,4GHz mentre il secondo è un più moderno 802.11ac 4×4@5GHz. Entrambi svolgono davvero un ottimo lavoro ma c’è da dire che quasi mai siamo riusciti a raggiungere le velocità teoriche possibili, se non nelle immediate vicinanze del modem, con questo posizionato in maniera davvero ottimale, a più di un metro di altezza, senza praticamente nulla nelle immediate vicinanze; uno scenario poco realistico. 

Il modem in questione ovviamente non è prodotto da Fastweb ma è solo un modello brandizzato e personalizzato nell’aspetto e nel software; a produrre il dispositivo ci pensa la taiwanese ASKEY e l’identificativo del modello è RTV1907VW. Al momento della ricezione del modem la versione del software era la 0.9.8c mentre il firmware era in versione 0.00.33_FW_200 del 25 gennaio 2017; qualche giorno fa c’è stato un aggiornamento, con il software passato alla 1.0.1b e il firmware alla versione 0.00.47_FW_200 del 17 maggio 2017. Sulla linea domestica è attivo un profilo 100 Mega, ma trattandosi di una FTTC al modem arriva solo una portante di 79 Mega. Nessun problema con la gestione dell’IPv6 e del WOW di Fastweb, entrambi abilitati. 

Impostazioni complete, difficile chiedere di più

Per accedere all’interfaccia di controllo del modem è sufficiente, una volta connessi alla rete locale, scrivere “myfastgate” (senza virgolette) nel campo URL del browser e il programma raggiungerà immediatamente l’IP del dispositivo (192.168.1.254 di default); effettuato il primo login come secondo le istruzioni ben riportate nella confezione di vendita, l’utente sarà invitato a scegliere credenziali più familiari. Ultimata questa procedura si avrà definitivo accesso all’interfaccia di gestione del modem e l’utente si ritroverà dinanzi ad una grafica molto piacevole e ordinata, contraddistinta dai colori grigio e giallo.

Il tab HOME, quello che viene visualizzato all’accesso, è una sorta di dashboard in cui sono riportate gran parte delle informazioni riguardanti lo stato di funzionamento del modem: informazioni sul parental control, dispositivi connessi, spie LED (con relativo funzionamento) e velocità di allineamento alla rete Fastweb.

Il tab “WIFI” permette – ovviamente – il controllo di tutti i parametri relativi alla rete senza fili; si può cambiare il nome della rete (SSID), si può scegliere il tipo di protezione, modificare la password e, molto interessante per un modem offerto da un operatore, c’è anche la possibilità di “sdoppiare” la rete, impostando parametri ad hoc per il segnale a 2,4 GHz e per quello a 5 GHz. Si tratta di una funzionalità molto utile per tutti coloro in possesso di prodotti in grado di sfruttare la banda a 5 GHz, soprattutto poiché impedisce ai dispositivi in questione di effettuare lo switch di frequenza in caso di bassa potenza del segnale; alcuni prodotti non sono molto rapidi nel passare da una frequenza all’altra e forzare un device a restare connesso (non essendoci alternative) anche in caso di potenza non eccezionale a volte può rivelarsi una giusta scelta.

Dal tab Wi-Fi è inoltre possibile gestire il WPS, si può programmare l’accensione/spegnimento del Wi-Fi in determinati intervalli orari e, non ultimo, attivare una rete da dedicare solo agli ospiti, con SSID e password personalizzate, sulla quale si possono impostare restrizioni (solo navigazione web) e pure un tempo di scadenza. 

Dal tab CONNESSIONE si ha accesso nel dettaglio a tutte le informazioni sulla connessione alla rete Fastweb e c’è la possibilità di effettuare misurazioni di velocità a intervalli orari (minimo 4 ore tra uno speed test e l’altro), coi i risultati ben in mostra oltre che riportati nel grafico dedicato; nello stesso tab c’è pure il dettaglio sui canali wireless scelti dal modem, con possibilità di lasciare la decisione al dispositivo (che solitamente sceglie sempre il meno intasato) oppure di effettuarla manualmente.

Il tab successivo, DISPOSITIVI, è quello dedicato alla gestione/monitoraggio di tutti i prodotti connessi – sia via cavo che via Wi-Fi – al modem; caratteristica è la possibilità di selezionare fino a quattro dispositivi e di aggiungerli al gruppo “famiglia”: facendo ciò l’amministratore può spingerne la connessione (è fondamentalmente un gioco di priorità) per un determinato intervallo di tempo oppure bloccarlo totalmente (anche questo parametro può essere a tempo). La funzionalità è molto comoda e, ad esempio, permette di privilegiare un dispositivo che sta effettuando uno streaming video e al contempo permette di bloccare l’accesso alla rete della console di un figlio che dovrebbe essere alle prese con lo studio.

Tramite il tab AVANZATE l’utente può mettere mano ad una buona dose di parametri – per l’appunto avanzati – attraverso i quali migliorare l’esperienza d’uso e/o limitare alcune funzionalità. In primis c’è il Parental Control, attivabile per l’intera rete oppure per il singolo dispositivo; si può poi consentire/negare l’accesso alla rete a determinali dispositivi, così come si è in grado di modificare i principali valori IP relativi ai servizi di rete. C’è il server di stampa e non mancano quello DLNA e pure Samba; il modem permette la connessione di dischi rigidi tramite USB, con possibilità di accesso ai file – multimediali e non – da parte di tutti i dispositivi aventi diritto.

Le porte USB possono essere sfruttate anche per la connessione ad un modem 3G/4G di terze parti, con i relativi parametri di linea gestiti direttamente dal FASTGate. Completa è poi la gestione delle porte, con UPnP, DMZ e firewall. Considerando che siamo dinanzi ad un modem distribuito da provider, non ci si può proprio lamentare; certo, manca la possibilità di gestire i DNS (cosa piuttosto comprensibile mettendosi nei panni di Fastweb) e manca pure qualche impostazione ancor più raffinata presente sui router di ben altro livello, ma se si guarda al particolare mercato cui il modem si propone è davvero difficile sperare di avere di meglio.

I due restanti tab, MODEM e INFORMAZIONI, sono essenzialmente dedicati – più nel dettaglio rispetto a HOME – allo stato di funzionamento del modem e permettono di fare ben poco, se non impostare accensione /spegnimento dei LED (si può decidere di spegnere le luci durante le ore notturne) e riavviare il FASTGate. La gestione del modem è possibile anche tramite l’apposita app Fastweb scaricabile da App Store e Play Store; l’applicazione è strutturata in modo tale da ricalcare fedelmente i tab raggiungibili via browser.

Informazioni aggiuntive

Peso1,37 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Stai visualizzando: MODEM FASTGATE RTV1907VW-D228 WIFI FASTWEB-G74HP1 ADSL FTTC 300 Mbps Offerta 25,48
Aggiungi al carrello